Pasta fimo: tutto quello che c’è da sapere

Pasta fimo: tutto quello che c’è da sapere

Il fimo è una pasta sintetica modellabile molto conosciuta e usata da tante creative, per realizzare oggetti fai da te di qualsiasi forma e colore. Rispetto al das, che per solidificarlo è sufficente lasciarlo all’aria aperta, il fimo ha bisogno di essere cotto in forno.

Ci sono diverse marche di paste modellabili più diffuse in commercio, come ad esempio il Cernit, il Fimo della Staedtler, KatoClay, Lefranc & Bourgesois, Pardo e tante altre paste modellabili. Ognuna presenta delle diverse caratteristiche.

Ma adesso concentriamoci sul fimo e scopriamo tutto quello che c’è da sapere.

Credit: pinterest


Quali sono le caratteristiche della pasta fimo?

La più importante di tutte è che sicuramente non è tossico, infatti è possibile trascorrere del tempo con i vostri bambini adoperando il fimo (ma per questo esiste il fimo kids che è più indicato, lo vedremo più avanti nella lettura), è una pasta sintetica modellabile e facile da lavorare grazie alla sua morbidezza, scaldandosi diventa sempre più facile modellarla, la sua consistenza sembra quasi a quella della plastilina.

Un’altra caratteristica del fimo è che non macchia i vestiti, ma bensì le mani, ciò dipende dal colore che si sta utilizzando, infatti per evitare che vi sporchiate, vi consigliamo di utilizzare dei guanti in lattice e prestare maggiore attenzione anche alla pulizia della zona dove andrete a lavorare il fimo.

Il fimo è disponibile in diversi colori classici (dal giallo al rosa, dal verde al marrone), colori pastello, e glitter! Se siete all’inizio e non avete nessuna esperienza, vi consigliamo di acquistare i colori primari e con il tempo imparerete che sarà possibile mixare alcuni colori per creare delle sfumature.

Grazie a queste paste polimeriche, potrai usare tutta la tua immaginazione per realizzare fantastiche creazioni, ad esempio decorazioni per la casa e accessori per il corpo, come collane, bracciali o orecchini, decorazioni per le festività.

La pasta fimo oltre a essere una pasta modellabile termoindurente, è disponibile in diversi tipi tra cui:

Fimo soft: pasta molto morbida rispetto a quella più classica, grazie alla sua malleabilità potrete eseguire solo lavori brevi;

–  Fimo Professional: il fimo più utilizzato quasi spesso per eseguire qualsiasi tipo di lavorazione si voglia fare, sostituito da quello Classic rimane comunque sempre uguale con le stesse caratteristiche, facile da modellare, questa pasta permette di realizzare invece creazioni più precise;

Fimo Metallizato: bellissimi panetti di pasta modellabili con diversi effetti luminescente, colori glitter, colori traslucidi;

Fimo Kids: pasta modellabile indicata per i bambini, simili al fimo soft se non ancora più morbido e facilmente modellabile;

Fimo Air: pasta modellabile ma che si solidifica all’aria o in forno a microonde.


Come si cuoce il fimo?

La pasta di fimo può essere cotta tranquillamente nel forno di casa o meglio ancora in un fornetto apposta indicato, come quelli che si trovano anche su Amazon ad una temperatura che varia dai 110°-130° per 15 – 30 minuti circa.

Sicuramente in base al tipo di creazione che dovete cuocere, i minuti possono essere differenti. Ad esempio: se dovete cuocere delle creazioni piccole, sicuramente richiederà meno tempo rispetto ai 30 minuti. Prestate attenzione per ogni creazione che infornate, con il tempo imparerete a orientarvi sui tempi di cottura. Se avete dei dubbi, leggete l’etichetta di ogni panetto, troverete dei consigli per la cottura.

Se dovete abbellire la creazione, è possibile rimettere in forno l’oggetto fino a 3 volte. Attenzione a non farlo bruciare, perché potrebbe emanare fumi pericolosi, se dovesse accadere lavare accuratamente il forno, per non alterare i cibi che andrete a cuocere nel tempo.


Dove comprare il fimo

La pasta fimo dove si compra? Ad oggi è possibile acquistare il fimo non sono online ma presso i siti ufficiali e i rivenditori autorizzati, su Amazon oppure nei negozi di bricolage e fai da te e alle fiere creative dove vi potrebbero essere riservati degli sconti.


Quanto costa il fimo

I prezzi dei panetti di fimo variano in base alle caratteristiche e ai grammi del fimo che possono variare da 1,50 ai 5 €. Oppure è possibile acquistare in grosse quantità per risparmiare, o trovare confezioni a partire da 20 €. Ogni rivenditore sicuramente ha dei prezzi più convenienti rispetto ad altri, affidatevi sempre a siti affidabili oppure al vostro venditore di fiducia, dove eventualmente può riservarvi una scontistica.


Come si lavora il fimo

La pasta fimo è disponibile in diverse tonalità classiche e speciali, sigillati singolarmente in piccole confezioni di plastica da 50 gr, anche se sono disponibili altri formati, ma questa è la più selezionata.

Ma la pasta fimo come si lavora? Per iniziare a saper lavorare il fimo, è necessario procurarsi almeno i colori primari, come il bianco, rosso, nero e verde, così da poter creare a sua volta nuovi colori, senza spendere ulteriori soldi per altre tonalità.

Ad esempio se ti servirà il viola, basterà unire il colore blu con il rosso. A volte bastano semplicemente pochi colori base per ottenere altre tonalità, sicuramente sarà necessario per alcune creazioni, avere il giusto colore.

Quando utilizzate il bianco, vi consigliamo di lavare bene le mani e di pulire bene gli strumenti e la zona di lavoro.

Per lavorare il fimo non è obbligatorio munirsi subito di accessori come, il cutter, il punteruolo o un mattarello, ma potete iniziare ad apprendere manualmente per conoscere meglio la pasta e a saperla utilizzare al meglio.

Se invece siete pronte e conoscete già come funziona la pasta fimo, allora online trovi gli strumenti adatti per realizzare divertenti creazioni.


Creazioni in fimo

In realtà il fimo non è utilizzato solo per creare oggetti per collane, bracciali e orecchini. E’ possibile realizzare anche creazioni fimo per la vostra casa. Se sei amante delle foto, potresti ricreare e decorare una cornice semplice, realizzando una frase o degli elementi decorativi per ornare la cornice del cuore. In rete ci sono diverse proposte con cui è possibile eseguire creazioni in fimo.

Se sei una creativa, sicuramente avrai modo di sperimentare le più belle creazioni con la pasta polimerica.

Ora non ti resta che acquistare la pasta fimo per preparare simpatiche e divertenti oggetti in fimo per le tue amiche o per la tua casa.

Qui di seguito vi elenchiamo gli accessori e attrezzi più utilizzate per lavorare il fimo:

Fimo liquid
Smalto lucido
Set di lame
Macchina per lavorazione del fimo
Estrusore per pasta modellabile
Termometro forno
Spugna abrasiva per fimo
Cutter di precisione
Mattarello antiaderente

Ora che sapete come lavorare il fimo, fateci sapere nei commenti, quali sono le paste polimeriche che preferite utilizzare per le vostre creazioni fai da te.

Condividi il nostro articolo ❤️

Un pensiero su “Pasta fimo: tutto quello che c’è da sapere

  1. Sinceramente preferisco la pasta Premo della Sculpey o la Papa’s Clay.
    La Fimo negli anni è peggiorata tantissimo. Quella fresca prodotta da poco è molliccia, se la si lascia “stagionare” anche poco tempo diventa dura come un sasso e bisogna condizionarla. Al che si torna spesso al problema di partenza, e cioè che modellandola si deforma tutto con risultati pessimi.
    La Premo è più compatta e perde meno facilmente gli olii se “invecchia”, la Papa’s clay ammorbidisce con il calore delle mani, quindi se diventa troppo molle basta lasciarla raffreddare un po’ e si torna a lavorare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *