Tutorial Cuscino patchwork con avanzi di stoffa

Tutorial Cuscino patchwork con avanzi di stoffa

Il patchwork è un progetto lavorato con le pezze di tessuto avanzato, realizzato tramite la cucitura di piccoli ritagli da assemblare tra loro, formando un disegno geometrico o con disegni. Il mondo del patchwork è un mondo, particolare è la sua arte merita di essere valorizzata e apprezzata.

Questo tutorial è davvero semplice, anzi quasi tutti i tutorial patchwork sono semplici da realizzare e adatti anche ai principianti. Oggi vedrete come realizzare la federa per un cuscino patchwork, un’idea da non lasciarsi scappare per riciclare avanzi di stoffa o di vecchi tessuti che non utilizzate più.

Lavorare con il patchwork permettere di utilizzare qualsiasi avanzo di stoffa rimanente che possano essere in tinta unita o a trama, e oggi noi vi vogliamo mostrare come riciclare un vecchio cuscino per ravvivare un divano, oppure la camera da letto. Il tutto realizzato con dei ritagli di un tessuto floreale con colori pastello.

Abbiamo deciso che per realizzare questo cuscino con la tecnica del patchwork, utilizzeremo un cuscino imbottito, sfoderabile e aperto per facilitare la pulizia durante il lavaggio.


Materiale utile

Per realizzare il cuscino patchwork con avanzi di stoffa ci servirà:
Imbottitura per cuscino (se utilizzato quello attuale, saltate questo passaggio), macchina da cucire, filo, velcro e/o cerniera, stoffa per patchwork o avanzi di stoffa, taglierina.


Tutorial come fare un cuscino patchwork

Per prima cosa preparare 5 ritagli di stoffa diversi: 4 per i blocchi e 1 per il bordo, scegliere a vostro piacimento colori e fantasie e la disposizione delle stoffe sulla base da taglio.

Tagliate con la rotellina 16 quadrati di stoffa di cui 4 per colore, potete aiutarvi con l’aiuto di un righello. Assemblate i pezzi di stoffa (alternando la fantasia o il colore della stoffa), e li cucite insieme uno sull’altro, al rovescio, otterrete dei quadrati double face.

Si ottengono cosi due cuciture distanti 5 mm, tagliare sulla diagonale, dividendo ciascun quadrato in due triangoli equilateri, aprire i triangoli per formare un quadrato composto da due triangoli fino a ottenere dei quadrati bicolore. Con il ferro stirate le cuciture piegando il margine da un lato.

Il cuscino patchwork è quasi pronto, adesso che avete ottenuto i quadrati, dobbiamo procedere per creare la cornice del cuscino, cucire una striscia di tessuto per lato.

Per realizzare il retro del cuscino fai da te, prendete un quadrato di stoffa avanzata oppure per rimanere in tema, lo scegliete in colore neutro o con la stessa trama, e assemblate chiudendo tutti i lati tranne uno dove andremo ad applicare il velcro o la cerniera, infine riempire con l’imbottitura per aver un cuscino morbido al tatto. Per rendere i lavori rifiniti potete trapuntare con la macchina da cucire, personalizzare con delle toppe o adesivi personalizzati.

Seguendo questo schema sarà possibile la realizzazione di tanti cuscini fai da te, utilizzando la tecnica del patchwork. Ricordiamo che per fare i lavori con il patchwork, i ritagli di stoffa possono essere esagonali, rettangolari, quadrati o a rombi.

Il nostro consiglio è che prima di realizzare qualsiasi creazione fai da te, è importante saper organizzare al meglio tutto l’occorrente che servirà, in modo da tenere a portata di mano gli strumenti utili.

Latest posts by Anna (see all)
Condividi il nostro articolo ❤️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *